17/04/19

Precetto pasquale 2019

Sabato 13 aprile 2019, presso la chiesa del Santo Rosario, i soci dell'associazione nazionale della Polizia di Stato di Canosa, hanno partecipato alla Santa Messa per il precetto pasquale, celebrata dal socio frate minore francescano Padre Tommaso Rignanese, come vediamo nella foto qui sotto:


Presidente Paolo Zingarelli

08/04/19

Gita a Matera Patrimonio mondiale UNESCO -Città della cultura anno 2019

Ieri domenica 7 aprile, con 71 soci della Sezione Anps di Canosa di Puglia, siamo stati in gita a Matera la città dei sassi Patrimonio Mondiale Unesco. E' una città tra le più antiche del mondo di cui il territorio custodisce testimonianze di insediamenti umani a partire dal paleolitico e senza interruzioni fino ai nostri giorni. Il 17 ottobre 2014 Matera e' stata designata Capitale Europea della Cultura per il 2019. Matera, il Nucleo Urbano originario, sviluppatosi a partire dalle grotte naturali scavate nella roccia e successivamente modellate in strutture sempre piu' complesse all'interno di due grandi anfiteatri naturali che sono il sasso Caveoso e il sasso Barisano. Nel 1993 l'Unesco dichiara i sassi di Matera Patrimonio Mondiale dell'Umanita'. Una gita meravigliosa con guida turistica d.ssa Antonella Corsi che ha commentato le bellezze e i luoghi dell'antica Matera. La gita e' stata arricchita dal conviviale con pranzo presso il caratteristico e centralissimo ristorante "" IL TERRAZZINO.







IL PRESIDENTE Paolo Zingarelli

22/03/19

CANOSA DI PUGLIA - S. LEUCIO - INAUGURAZIONE NUOVO PARCO ARCHEOLOGICO





Oggi 22 marzo 2019, l'Associazione Nazionale della Polizia di Stato Sezione di Canosa di Puglia, su invito del sindaco Avvocato Roberto Morra, ha partecipato con una rappresentanza di soci, alla presentazione del  nuovo allestimento Antiquarium del parco archeologico e del Museo di San Leucio. Con il sindaco sono intervenuti la soprintendente archeolicica delle belle arti e paesaggio per le province di BAT e Foggia, Maria Giulia Picchione, La Dirigente del Dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio della Regione Puglia Silvia Pellegrini, Raffaella Cassano, archeologa e curatrice dell'allestimento, Alessandro D'Alessio, funzionario  archeologo del Ministero dei Beni e attività culturali, studioso del sito. Inoltre, erano presenti il direttore del Museo dei Vescovi di Canosa di Puglia Mons.Don Felice Bacco, gli archeologi Sandro Sardella, Michela Cianti e Valentina Pelaggio,  il Vice Questore Dr.Raffaele Fiantanese Dirigente del locale Commissariato della Polizia di Stato  e la partecipazione di Autorità civili e militari e dell'Associazione Nazionale Carabinieri sezione di Canosa nonchè numerosi cittadini canosini e dei paesi limitrofi che hanno molto apprezzo l'opera inaugurata.







Il presidente Paolo Zingarelli

07/03/19

CITTA' DEL VATICANO. RINGRAZIAMENTO DEL PAPA.

Oggi ho ricevuto un graditissimo segno di stima che mi ha suscitato una profonda emozione. GRAZIE di cuore PAPA FRANCESCO.
Un ringraziamento particolare va al Presidente nazionale ANPS dott. Claudio Savarese, al segretario generale Michele Paternoster, al Presidente della sez.ANPS di Canosa di Puglia cav. Paolo Zingarelli e al Presidente Emerito Francesco Occhiogrosso.


06/03/19

SEZIONE DI CANOSA DI PUGLIA. NOTIZIE LIETE

La famiglia Zingarelli continua a produrre frutti in natura. Infatti il figlio del presidente
Valerio e la moglie Sabry il 18 c.m. festeggeranno il secondo mese dalla nascita del piccolo
ELIA. Al  nonno Paolo ed ai genitori del piccolo, tutti i soci della sezione augurano tanta felicità
e prosperità.


Presidente Paolo Zingarelli

24/02/19

CANOSA DI PUGLIA - SERVIZIO DI VOLONTARIATO AREE VERDI

La sezione ANPS di Canoda di Puglia di distingue per volontariato ed assistenza
prendendo a cuore alcune aree verdi della città rendendole vivibili sotto il profilo
dell'igiene e della pulizia in favore della cittadinanza.
Complimenti al presidente Paolo Zingarelli, promotore dell'iniziatva.



AREE VERDI E GILLET… CREMISI In un periodo travagliato dominato da gillet gialli francesi, blu pro tav, italiani e arancioni in ambito regionale, causa i disagi dell’agricoltura pugliese, danneggiata fortemente da gelate e xylella, a partire da febbraio, a Canosa di Puglia,è divenuta ormai consuetudine il raduno dei gillet cremisi dell’Associazione Nazionale della Polizia … Niente di drammatico, tuttavia ! Già …POLIZIA ,che per strana assonanza somiglia ad un altro termine, “PULIZIA”. Pulizia di alcune aree verdi che l’Associazione Nazionale della Polizia, mossa dallo spirito dinamico del Presidente , Paolo Zingarelli e di un nutrito stuolo di volontari in collaborazione con l’amministrazione comunale, rappresentata dal consigliere comunale, Francesco Cignarale, sta conducendo ,ormai di consueto ,ogni sabato mattina presso la zona di Via Balilla. Armati di scope, palette e buste ed animati da un profondo spirito ecologico ,che si manifesta apertamente attraverso l’evangelico principio del “ Gratuitamente date e gratuitamente ricevete”, i soci ANPS, composta da poliziotti in congedo, poliziotti in servizio e soci simpatizzanti di varie categorie sociali,stanno portando avanti un progetto iniziato anni fa in collaborazione con alcuni richiedenti asilo , nella cura e nella bonifica di alcune aree verdi, profondamente deturpate dall’incuria e dall’inciviltà . “Come Associazione della Polizia , conduciamo una duplice azione di pulizia ambientale e di rispetto della legalità, ed il tutto senza scopo di lucro , donando parte del nostro tempo libero per la cura del nostro territorio”- replica il presidente Paolo Zingarelli, commissario in pensione e Presidente dell’Associazione della Polizia. Grazie al suo dinamismo ed alla sua incommensurabile generosità, l’ANPS di Canosa di Puglia si è prodigata in numerose iniziative a scopo volontario, dal progetto nelle scuole contro il cyber bullismo al servizio d’ordine presso le scuole elementari, sino alla custodia ed alla vigilanza del Museo dei Vescovi di Canosa. “Polizia” è sinonimo di legalità, di custodia, di protezione , ma anche di salvaguardia del territorio e dell’ambiente , perché i “fratelli di giubba” non sono solo angeli protettori , in riferimento al Santo custode, l’Arcangelo Michele, ma anche i custodi ed i tutori dell’ambiente oltre che dell’ordine

Paolo Zingarelli

12/02/19

FESTA DI SAN SABINO DA CANOSA 9 FEBBRAIO 2019

                                                              Cattedrale di San Sabino

Sabino di Canosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigationJump to search
San Sabino di Canosa
S. Sabino.JPG
Statua di San Sabino a Canosa di Puglia
Vescovo
Nascita461
MorteCanosa di Puglia 9 febbraio566?
Venerato daChiesa cattolica
Santuario principaleCattedrale di San Sabino, Canosa di Puglia
Ricorrenza9 febbraio1º agosto
Patrono diTorremaggioreBariCanosa di Puglia
Sabino, o Savino (Savinus in latino) (461 – 9 febbraio 566), venerato come santo dalla Chiesa cattolica, fu vescovo di Canosa dal 514.

Biografia

Visse tra la fine del secolo V e la metà del VI, immediatamente dopo la caduta dell'Impero romano d'Occidente e fu inviato come legato pontificio a Costantinopoli per due volte, nel 525 e nel 536, sotto il papato rispettivamente di Giovanni I e Agapito, che perse la vita in quel viaggio.
Nel 531 (sotto il papato di Bonifacio II) partecipò al Sinodo romano.
Costruttore di chiese ed edifici, seguendo la disciplina benedettina dell'Ora et labora, dopo circa 52 anni di episcopato, Sabino morì il 9 febbraio del 566.

Il culto

Amico di Benedetto da Norcia, al quale espresse le preoccupazioni sulla discesa del re ostrogoto Totila nella penisola italica, secondo la leggenda agiografica riuscì a salvare Canosa di Puglia dalla minaccia di quest'ultimo. Si narra infatti che Totila volle testare le doti profetiche del vescovo (548), ormai vecchio e cieco. L'invasore, spacciandosi per servitore, gli offrì un calice di vino, ma Sabino non si fece trarre in inganno, impressionando Totila che rinunciò al saccheggio.
Non fu l'unico "evento mistico" del vescovo Sabino: un'altra leggenda narra che un geloso arcidiacono tentò di avvelenarlo: egli bevve l'intruglio, ma non morì; a perire fu infatti il prelato che aveva attentato alla vita del santo. Perciò la liturgia lo raffigura come protettore dai veleni.
In tarda età fu ammalato di fegato e si rifugiò a Montemilone, provincia di Potenza per bere l'acqua della fonte.
La salma fu traslata nell'attuale Cattedrale di Canosa il 1º agosto di un anno imprecisato dell'VIII secolo dal vescovo Pietro.
San Sabino è venerato a CanosaBari (a cui sono dedicate le rispettive cattedrali), TorremaggioreFurci e Montemilone

In occasione della solenne processione per le vie cittadine, ha partecipato un contingente
della sezione ANPS di Canosa capeggiato dal Vice presidente Filippo Bonasia unitamente
a personale del locale Commissariato di Polizia diretto dal Dirigente Dr.Raffaele FIANTANESE.





Presidente Paolo Zingarelli

18/01/19

UN'OPERA SULLA MISERICORDIA DONATA A PAPA FRANCESCO DALL'ANPS NAZIONALE E REALIZZATA DAL SOCIO SOSTENITORE DELLA SEZIONE ANPS DI CANOSA DI PUGLIA PROF. GIUSEPPE MARCHIONE

Giorno 16 gennaio 2019 un contingente di questa sezione ANPS, capeggiato dal presidente Paolo Zingarelli, si è recato a Roma all'udienza papale del mercoledì per fare dono al Santo Padre di un quadro realizzato dal nostro socio sostenitore Prof.Giuseppe Marchione in occasione del giubileo della misericordia. Alla cerimonia, svoltasi nella Sala Nervi, hanno partecipato il presidente nazionale Dr.Claudio Savarese e il segretario generale Michele Paternoster. Nella foto vediamo il professore
mentre spiega al Santo Padre il tema del quadro attorniato dalle altre autorità vaticane. Il Santo Padre Francesco ha avuto parole di lode e ringraziamento per tutta l'ANPS nazionale per la vicinanza dimostrata.


Carissimi amici, ecco il video e le foto dell' incontro con Papa Francesco insieme ai vertici nazionali dell'ANPS (Associazione Nazionale della Polizia di Stato) e ad una delegazione della sezione di Canosa di Puglia di cui faccio onorevolmente parte. Durante l'udienza in sala Nervi, abbiamo donato al Santo Padre la mia opera sulla Misericordia che ho presentato con grande gioia ed emozione. È stata un'esperienza bellissima che rimarrà per sempre indelebile nel mio cuore e nella mia mente.
Grazie Papa Francesco.
Si ringraziano per la realizzazione dell'evento: il Presidente nazionale dell'ANPS dott. Claudio Savarese, il segretario generale Michele Paternoster, il Presidente della sez. ANPS di Canosa di Puglia cav. Paolo Zingarelli e il Presidente emerito Francesco Occhiogrosso.

Francesco Occhiogrosso presidente emerito
Straordinario Giuseppe anche a me fa tanta emozione vedervi lì insieme a Papa Francesco al presidente nazionale dr.Claudio Savarese, al segretario generale Michele Paternoster e alla tua meravigliosa opera che generosamente hai voluto donare a Papa Francesco in onore di tutta l'ANPS nazionale ed in particolare della sezione ANPS di Canosa di Puglia il cui presidente Paolo Zingarelli e tutti i soci siamo onorati di averti come socio sostenitore e grati per la tua amorevole amicizia. Grazie Giuseppe dal profondo del cuore. Questo grande avvenimento rimarrà indelebile nella storia e negli annali della Sezione Nazionale della Polizia di Stato di Canosa di Puglia-

Paolo Zingarelli presidente sezione Canosa
 La Sezione ANPS di Canosa di Puglia, ha come socio una persona speciale il maestro Giuseppe Marchione. Caro amico mio Giuseppe, la tua opera sulla Misericordia e' meravigliosa. Un abbraccio

                            SERVIZIO FOTOGRAFICO













Presidente Paolo Zingarelli